NEGRO&MORELLI: IL BLUES CHE SA DI TRASTEVERE

Emiliano Negro è un cantautore, autoctono allo stato puro, tra la tradizione del Rugantino e la canzone d’autore di Venditti e De Gregori.

Ancora di più, però, si sporca di blues quando incontra l’armonica a bocca del grande Bob Morelli (il Treves del Centro Italia) che commenta, come un grido soffocato che sa di Tevere e Mississipi, il racconto del collega Negro, nostalgico e intenso, del passato quasi remoto.

“Giù su quer cortile” è un terzinato, lento e strascicato, che sa di adolescenza e pallone, come il gioco della vita che – prima o poi – è destinato a cambiare le regole.