LA LUCIDA FOLLIA DI FRANCIS(Q)

Garau

Francesco Garau, sardo residente a Roma, indossa l’abito di Francis(Q) che, probabilmente, si legge FRANSISCU. “Lucida follia” è una ballata, a metà strada tra la canzone melodica e il tormentone, che parla d’amore e dell’amore.

La potremmo, senza aver paura di esagerare, definire una delle voci più interessanti del panorama contemporaneo della musica italiana, caldissima e potente.

Garau è un autore prolifico che scrive anche molte canzoni in lingua sarda o in italiano che parlano della sua terra. La definizione, apparentemente banale, che meglio gli sta addosso è quella di cantautore vero e proprio, uno di quelli che è destinato a “restare”.